Programmi & Collaborazioni

Image

Anna Clemente & Fabrizio Longo

‘600 Italiano

Angelo Berardi, 
artificio ed estasi nelle speculazioni di un trattatista

  • Angelo Berardi, “Chi la fa, l’aspetti”, 
    Canzone I, Sinfonie a Violino solo opera VII, 1670
  • Giovanni Antonio Pandolfi Mealli, “Monella Romanesca”, 
    Sonata III, Sonate a Violino solo per Chiesa e camera opera IV, 1660
  • Antonio Leoni, Sonata I,
     Sonate di violino a Voce sola, Libro I op. III, 1652
  • Ignazio Albertini, Sonata XII, 
    Sonatinae a Violino solo, 1692
  • Arcangelo Corelli, Sonata VIII, 
    Sonate a Violino e violone o cimbalo opera V, 1700
  • Angelo Berardi, “M.S.”, 
    Canzone XII, opera VII

A scuola da Arcomelo

Corelli, la sua “classe”:
un marchio italiano

  • Arcangelo Corelli, Sonata I, 
    Sonate a Violino e Violone o Cimbalo opera V, 1700
  • Gasparo Visconti (il Cremonese), Sonata IV, 
    Sonate a Violino e Violone o Cembalo opera I, 1703
  • Giovanni Mossi, Sonata I, 
    Sonate a Violino e Violone o Cimbalo opera I, 1716
  • Giovanni Stefano, Carbonelli, Sonata IV, 
    Sonate da Camera a violino e Violone o cembalo opera I (s.d.)
  • Giovan Battista Somis, Sonata XII, 
    Sonate da Camera a Violino solo e Violocello o cembalo opera II, 1723

L’eredità di Corelli

Il Bello sopra le righe
Composizioni “riputatissime” del tardo barocco italiano

  • Antonio Vivaldi, Sonata il re maggiore RV 10 (m.s., s.d., s.l.)
  • Giuseppe Tartini, Sonata X (Didone Abbandonata), Sonate a violino e violoncello o cimbalo opera I, 1734
  • Giuseppe Tartini, Sonata il sol minore (Il trillo del diavolo) (m.s., s.d., s.l.)
  • Tomaso Vitali, Ciaccona (Passacaglia?) (m.s., s.d., s.l.)

Image

Fabrizio Longo

Messinese, si è diplomato in violino con il massimo dei voti sotto la guida di Luigi Fusconi (della scuola bolognese di Sandro Materassi e Riccardo Brengola), presso il Conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina. Ha proseguito negli studi con Eliodoro Sollima, Georg Mönch e Cristiano Rossi, esibendosi da solista in diverse formazioni e realizzando incisioni di brani per SMSP, Raidue, Raitre, Mediaset, MTV, Teatro di Messina, Radiotre, Radio Classic, Ambronay’s, Tactus. Conclusi gli studi umanistici presso l’ateneo messinese e appassionatosi alla filologia in musica, ha seguito corsi e masterclass relativi alla prassi esecutiva e alla tecnica di diminuzione tenuti da diversi docenti di chiara fama tra i quali, in particolare, Luigi Rovighi, con cui ha studiato continuativamente presso l’Accademia Filarmonica di Bologna. Ha pubblicato saggi, voci, articoli ed edizioni critiche relativi alla musica del Sei e Settecento per Di Nicolò Libri, SMSP, Walhall, Ut Orpheus, Arcana, Ambronay’s e Treccani. Suona un violino anonimo, di attribuzione napoletana e nella sua condizione originale, della seconda metà del ‘700.

Fabrizio Longo,
Via Oberdan 13 40126 Bologna Italia,
(39)3497179685, 
fabriziolongo@alice.it

Image

Anna Clemente &
Fabrizio Longo

‘600 Italiano

Angelo Berardi, 
artificio ed estasi nelle speculazioni di un trattatista

  • Angelo Berardi, “Chi la fa, l’aspetti”, 
    Canzone I, Sinfonie a Violino solo opera VII, 1670
  • Giovanni Antonio Pandolfi Mealli, “Monella Romanesca”, 
    Sonata III, Sonate a Violino solo per Chiesa e camera opera IV, 1660
  • Antonio Leoni, Sonata I,
     Sonate di violino a Voce sola, Libro I op. III, 1652
  • Ignazio Albertini, Sonata XII, 
    Sonatinae a Violino solo, 1692
  • Arcangelo Corelli, Sonata VIII, 
    Sonate a Violino e violone o cimbalo opera V, 1700
  • Angelo Berardi, “M.S.”, 
    Canzone XII, opera VII

A scuola da Arcomelo

Corelli, la sua “classe”:
un marchio italiano

  • Arcangelo Corelli, Sonata I, 
    Sonate a Violino e Violone o Cimbalo opera V, 1700
  • Gasparo Visconti (il Cremonese), Sonata IV, 
    Sonate a Violino e Violone o Cembalo opera I, 1703
  • Giovanni Mossi, Sonata I, 
    Sonate a Violino e Violone o Cimbalo opera I, 1716
  • Giovanni Stefano, Carbonelli, Sonata IV, 
    Sonate da Camera a violino e Violone o cembalo opera I (s.d.)
  • Giovan Battista Somis, Sonata XII, 
    Sonate da Camera a Violino solo e Violocello o cembalo opera II, 1723

L’eredità di Corelli

Il Bello sopra le righe
Composizioni “riputatissime” del tardo barocco italiano

  • Antonio Vivaldi, Sonata il re maggiore RV 10 (m.s., s.d., s.l.)
  • Giuseppe Tartini, Sonata X (Didone Abbandonata), Sonate a violino e violoncello o cimbalo opera I, 1734
  • Giuseppe Tartini, Sonata il sol minore (Il trillo del diavolo) (m.s., s.d., s.l.)
  • Tomaso Vitali, Ciaccona (Passacaglia?) (m.s., s.d., s.l.)

Image

Fabrizio Longo

Messinese, si è diplomato in violino con il massimo dei voti sotto la guida di Luigi Fusconi (della scuola bolognese di Sandro Materassi e Riccardo Brengola), presso il Conservatorio “Arcangelo Corelli” di Messina. Ha proseguito negli studi con Eliodoro Sollima, Georg Mönch e Cristiano Rossi, esibendosi da solista in diverse formazioni e realizzando incisioni di brani per SMSP, Raidue, Raitre, Mediaset, MTV, Teatro di Messina, Radiotre, Radio Classic, Ambronay’s, Tactus. Conclusi gli studi umanistici presso l’ateneo messinese e appassionatosi alla filologia in musica, ha seguito corsi e masterclass relativi alla prassi esecutiva e alla tecnica di diminuzione tenuti da diversi docenti di chiara fama tra i quali, in particolare, Luigi Rovighi, con cui ha studiato continuativamente presso l’Accademia Filarmonica di Bologna. Ha pubblicato saggi, voci, articoli ed edizioni critiche relativi alla musica del Sei e Settecento per Di Nicolò Libri, SMSP, Walhall, Ut Orpheus, Arcana, Ambronay’s e Treccani. Suona un violino anonimo, di attribuzione napoletana e nella sua condizione originale, della seconda metà del ‘700.


Fabrizio Longo,
Via Oberdan 13 40126 Bologna Italia,
(39)3497179685, 
fabriziolongo@alice.it